Nikuman: I panini al vapore Dicembre 21, 2020 – Posted in: Pasta Giapponese – Tags: ,

Nikuman-panini-cotti-vapore-cucina-giapponese

Nikuman: i panini al vapore – Varietà e preparazione

I Nikuman sono panini cotti al vapore che hanno tradizionalmente un ripieno di carne. “Niku” significa appunto “carne” in giapponese mentre “man” deriva dalla parola Manju; con Manju s’intende una categoria di cibi dotati di ripieno.

Cosa sono i Nikuman?

Nikuman-panini-cotti-vapore-cucina-giapponese

I Nikuman sono i gemelli dei Baozi cinesi. Per preparare l’impasto occorre farina, lievito e acqua. Una volta lievitato l’impasto, vengono formati dei panetti contenenti diversi ripieni. Infine, i panetti ripieni vengono posti in una vaporiera e cotti al vapore. Una volta cotti, per 10-15 minuti circa, i Nikuman sono pronti per essere consumati caldi.

Il ripieno più comune, quello di carne, comprende l’utilizzo anche di verdure (come il cavolo) e di condimenti (come la salsa di soia).

In Giappone si possono mangiare nei chioschi per strada, ma anche nei Conbini (minimarket 24/7), che in genere hanno un apposito forno che li tiene esposti al caldo.

Varietà di Nikuman

Nikuman-panini-cotti-vapore-cucina-giapponese

Esistono moltissime varietà di Nikuman, in quanto è sufficiente cambiarne il ripieno per ottenere un risultato diverso.

Qui sotto trovi le 4 verietà più conosciute ed apprezzate:

  • È lo stesso concetto del Nikuman, ma nel Kansai viene chiamato in questo modo.
  • Nell’impasto viene messa della curcuma e nella carne viene aggiunto del curry. Il Kareman si riconosce facilmente perché il pane assume un colore giallo.
  • Il ripieno è composto da marmellata di fagioli azuki, ovvero l’anko.
  • Alla pizza. In questo caso il ripieno è il classico condimento tanto caro anche a noi italiani: pomodoro e mozzarella.

La ricetta dei Nikuman al vapore

Dosi per quattro persone:

IMPASTO

  • 500 grammi di Farina
  • 270 ml di Acqua Tiepida
  • 1/2 Cubetto di Lievito di Birra o 1 Bustina di Lievito Chimico
  • 1 cucchiaio di Zucchero
  • 2 cucchiaini di Sale
  • 1 cucchiaio di Olio di Sesamo

RIPIENO

  • 250/300 grammi di Macinato di Maiale
  • 1 cucchiaino di Zucchero
  • Un pizzico di Sale
  • 1 cucchiaino di Mirin (va bene anche il sakè)
  • 1 cucchiaio di Farina
  • 3 foglie di Cavolo Verza o Cavolo Cappuccio
  • 1 cucchiaio di Salsa di Soia
  • 1 cucchiaino di Olio di Sesamo
  • 2 Cipollotti, o 1 Porro, o 1 Cipolla se vi piace il gusto più forte

Preparazione

  1. Unire in una ciotola farina, sale, lievito, zucchero e olio.
  2. Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida ed unire agli altri ingredienti.
  3. Impastare la pasta per bene. Il risultato è simile al nostro impasto per la pizza. Coprire con un canovaccio e lasciare lievitare per circa un’ora o comunque fino a quando raddoppierà.
  4. Tritare il cavolo e il cipollotto, metterli in una ciotola con tutti gli ingredienti del ripieno e mescolare finché tutto sarà ben amalgamato.
  5. A impasto lievitato, formare delle palline sia con il ripieno che con l’impasto.
  6. Appiattire le palline di impasto e adagiare in mezzo il ripieno.
  7. Chiudere il Nikuman da sopra.
  8. Non appena finita la preparazione, mettere della carta forno in ogni strato della vaporiera in bambù e aggiungere i Nikuman.
  9. Posizionare la vaporiera su una pentola con acqua bollente.
  10. I vostri Nikuman saranno pronti in circa 15 minuti.